È sicuro viaggiare con le tegole?

Causa dal virus del pollo di pollo, uno scoppio di scandole pone alcune gravi domande su se continuare con qualsiasi viaggio pianificato. Questa condizione potenzialmente dolorosa può svilupparsi rapidamente e i medici non capiscono appieno perché i resti del virus di varicella nel tuo corpo sono diventati improvvisamente nuovamente attivi come le zanne. Se è consigliabile viaggiare con le tegole dipenderà dal viaggio che stai intraprendendo e dalla tua salute generale, insieme alla gravità dei sintomi.

Trattamento

Il trattamento medico tempestivo, idealmente prima che si sviluppi l’eruzione cutanea, può rendere più focorte e meno grave l’epidemia di scintille, se si pensa di avere tegole, sarebbe opportuno rimanere a portata di mano dal medico. Il medico può prescrivere una medicina antivirale come famciclovir o valaciclovir per combattere il virus, mentre è possibile anche assassinare i dolori per ridurre qualsiasi disagio. La disponibilità di farmaci può variare significativamente al di fuori degli Stati Uniti.

complicazioni

Potresti voler riconsiderare i tuoi piani di viaggio se siete preoccupati per le complicazioni. La complicanza delle tegole più comuni è il dolore nella zona in cui si è sviluppata l’eruzione cutanea. I livelli di dolore possono essere abbastanza gravi e si può preferire di essere a casa e in grado di consultare il medico durante questa fase. I pazienti di età superiore ai 60 – il 50 per cento dei casi registrati rientrano in questo gruppo di età – sono molto più probabili soffrire di dolori gravi dalle tegole.

Salute degli altri

Durante il periodo in cui l’eruzione cutanea sviluppa una crosta, è potenzialmente infettiva e potrebbe trasmettere il virus alle persone con cui viaggia. Anche se la probabilità di infezione è piccola, pensa attentamente a esporre gli altri all’infezione. Ad esempio, se viaggerete in auto con persone che conoscete hanno già avuto il pollame di pollo o sono state inoculate contro di essa, il rischio di infettare uno dei tuoi compagni è praticamente nullo. In alternativa, se si intende viaggiare in aereo, si potrebbe trascorrere del tempo in prossimità di individui potenzialmente vulnerabili, come donne in gravidanza non vaccinate, neonati e persone con sistemi immunitari compromessi. In questo caso, il tuo viaggio avrebbe messo a rischio i compagni di viaggio.

Vaccinazione

Il modo migliore per ridurre la probabilità di sviluppare le tegole all’estero è quello di essere vaccinato contro il virus prima di viaggiare – i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie raccomandano che ciò avvenga come parte del check-up pretravel per tutti i viaggiatori 60 anni e più Un viaggio all’estero. Questa vaccinazione riduce la probabilità di sviluppare la tegola di circa la metà e riduce di due terzi la possibilità di provare dolori gravi in ​​seguito.